LAVAGGIO, l'evoluzione della ristorazione professionale

 

L’evoluzione della ristorazione professionale viene supportata anche dal lavaggio stoviglie.

Che siano LAVABICCHIERI, LAVASTOVIGLIE A CAPOTTINA, LAVASTOVIGLIE A CARICA FRONTALE, LAVAPENTOLE / LAVAOGGETTI, LAVASTOVIGLIE A CESTO TRASCINATO, SISTEMI DI LAVAGGIO..... devono essere  sicuri e facili da utilizzare.

Devono garantire  alti livelli di igienerisparmio energetico e acqua.

Esistono gamme complete, dai sistemi più essenziali a quelli più complessi: di semplice utilizzo e di prestazioni superiori.

La lavastoviglie sarà sempre in grado di darvi molto di più di quanto vi aspettavate: sotto il profilo della qualità, delle prestazioni e dell’efficienza igienica.

Assicurati le migliori prestazioni di lavaggio per dare ai clienti il massimo dell’igiene, dello splendore.

Le stoviglie sono il primo contatto che il cliente ha con il TUO lavoro, sono  il biglietto da visita sulla tua serietà.

Ricerca, innovazione, cambiamento, con un unico obiettivo: risparmiare per sé e per l’ambiente.

 

Cosa ci si aspetta da una lavastoviglie?

 -Stoviglie sempre brillanti e splendenti.

 -Garanzia di igiene sicura al 100%.

 -Nessun bisogno di lucidatura manuale.

 -Tempi di asciugatura ridottissimi.

 -Le stoviglie e le decorazioni devono durare nel tempo.

 -Risparmio di tempo: il personale potrà dedicare più attenzione ai clienti.

 -Risparmio di acqua, di energia e di costi.

 

 

 

 

Quali sono i fattori per un risultato di lavaggio perfetto?

meccanica lavastoviglie
meccanica lavastoviglie

Meccanica

Con le nuove tecnoligie, è possibile regolare  la pressione di lavaggio.

Le attrezzature più performanti, danno la possibilità di selezionare il programma adeguato per le stoviglie più delicate, che verranno lavate con una pressione dell’acqua ridotta, evitando così rotture e shock, mentre quelle più robuste potranno essere lavate con una pressione maggiore.

Alla variazione della pressione di lavaggio, tutti i fattori che lavorano in sinergia per la pulizia, si regoleranno automaticamente: in questo modo anche i materiali più fragili saranno protetti, garantendovi sempre un risultato di lavaggio ottimale.

.

 

 

 

temperatura ottimale
temperatura ottimale

Temperatura ottimale

Per una corretta pulizia, ad esempio... dei cristalli, le temperature di lavaggio non devono essere inferiori a 58°C mentre quelle di risciacquo non devono superare i 65°C;  solo con una temperatura ottimale di 58°C si possono eliminare i grassi contenuti nei rossetti e combattere germi e batteri e, solo con temperature di risciacquo non superiori a 65°C, si evitano corrosioni e shock termici.

Queste temperature sono ovviamente troppo elevate per il lavaggio a mano.

In questo modo bicchieri e stoviglie, saranno sempre perfettamente igienizzati, protetti e godranno di una lunga e brillante vita.

 Le nuove attrezzature più performanti, danno la possibilità di regolare la temperatura per un risultato ottimale.

.

 

 

 

Trattamento acqua
Trattamento acqua

L'importanza del giusto trattamento dell'acqua

Per garantire un risultato di lavaggio perfetto le qualità dell’acqua sono determinanti.

L’acqua non trattata, infatti, secondo le diverse proprietà che la caratterizzano, può lasciare sulle stoviglie calcare, striature e macchie.

I vantaggi del corretto trattamento dell’acqua:

- Risultato di lavaggio ottimale: niente macchie, striature

                                              maggiore efficacia dei prodotti detergenti

                                              riduzione dei costi (l’acqua trattata permette di ridurre i dosaggi di                                                        detersivo e brillantante.)

- Sicurezza igienica al 100%, cura della macchina: addio calcare e incrostazioni!

L’acqua di rete è spesso ricca di calcare, minerali e molte impurità che se non vengono eliminate da un    "trattamento dell’acqua", rischiano di rimanere sulle vostre stoviglie, sotto forma di inestetiche macchie  e aloni.

Acqua totalmente demineralizzata e acqua osmotica: in entrambi i casi l’acqua utilizzata per il lavaggio, è completamente priva di sali, calcare e impurità, garantendo un risultato di lavaggio di altissima qualità.

 

 

 

.

detersivi e brillantanti
detersivi e brillantanti

Detersivi e Brillantanti

Il segreto in più per un risultato brillante.

Evitare la corrosione del vetro, delle ceramiche e dell'acciaioo, aver cura delle decorazioni e garantire sempre una pulizia perfetta.

I detersivi specifici, grazie alla loro formulazioni delicate e specificatamente studiate, garantiscono sempre stoviglie brillanti, pulite e protette.

I brillantanti, indispensabili per garantire una perfetta brillantezza dei bicchieri, eliminano la soluzione di lavaggio dalle stoviglie e garantiscono una asciugatura rapida e senza aloni.

 

 

 

.

cestello lavastoviglie
cestello lavastoviglie

Cestelli

L’importanza del cestello corretto

La scelta del cestello corretto da utilizzare nella lavabicchieri e in qualsiasi lavastoviglie, è fondamentale per preservare l’integrità delle stoviglie e per evitare che entrino in contatto,  rovinandosi o rompendosi.

In questo modo anche i calici e le procellane più delicate, saranno protetti da rotture e, grazie alla posizione.

 

Suggerimenti per il lavaggio dei bicchieri.

Passando al lato pratico, abbiamo già detto che il bicchiere è il biglietto da visita sulla pulizia e serietà del vostro lavoro. Quanti clienti alzano il calice vuoto, controluce, per "cercare" l'alone!!!! Quindi ecco qualche suggerimento per il lavaggio perfetto dei bicchieri.

  • Lavare i bicchieri il prima possibile dopo l’utilizzo: i residui essiccati di bevande rendono il processo di lavaggio più difficile.
  • Eventuali residui liquidi o solidi devono essere eliminati prima di inserire i bicchieri in lavastoviglie e non essere svuotati nella lavastoviglie stessa.
  • Prevedere uno spazio vicino alla lavastoviglie su cui posizionare i cestelli contenenti bicchieri sporchi.
  • Quando si posizionano i bicchieri nei cestelli, fare attenzione che gli stessi non si tocchino e non sbattano.
  • Non avviare il ciclo di lavaggio fino a quando la macchina non è pronta, facendo attenzione che detersivo, brillantante ecc... siano presenti nelle quantità necessarie.
  • Prevedere uno spazio vicino alla lavabicchieri (diverso da quello utilizzato per i bicchieri sporchi) o un carrello porta cestelli su cui far asciugare i bicchieri.

        Finita la giornata di lavoro scaricare la macchina e, se necessario, pulire i filtri e sciacquare i bracci di lavaggio. 

  • Quando i bicchieri saranno asciutti, saranno già pronti per l’uso. Non lucidarli con panni o stracci perché in questo modo verranno nuovamente sporcati. Anche un panno fresco e pulito può infatti contenere germi e batteri che in questo modo passerebbero sulla superficie del bicchiere.

    Un sistema di lavaggio completo di trattamento acqua adeguato e prodotti chimici specifici garantisce un risultato di lavaggio perfetto e igienico, senza necessità di lucidatura manuale.

    Una volta asciutti ed estratti dal cestello, posizionare i bicchieri lontano da vapori e odori della cucina. I bicchieri infatti vanno sempre posizionati con l’apertura verso l’alto in un luogo fresco e asciutto: il luogo ideale potrebbe essere un armadio chiuso.

    Una soluzione alternativa può essere l’utilizzo di appositi cestelli per lo stoccaggio, da tenere comunque lontano dai fumi e gli odori della cucina.

    Bicchieri perfetti per il lavaggio in lavastoviglie

    La maggior parte dei bicchieri ad uso professionale possono essere tranquillamente lavati in lavastoviglie.

    Quando si acquistano nuovi bicchieri però è importante considerare alcuni piccoli particolari che possono rendere il vostro processo di lavaggio in lavastoviglie ancora più semplice.

    Controllare che il fondo del bicchiere sia il meno concavo possibile.

    In questo modo, posizionando il bicchiere in modo inclinato nel cestello, si impediranno ristagni d’acqua che potrebbero creare macchie e aloni sul fondo.

  • Preferire bicchieri senza bordi troppo marcati che impediscono lo scolodell’acqua e con steli sottili che asciugano velocemente.

  • Scegliere bicchieri che possibilmente non superino i 23 cm di altezza e che quindi possono entrare comodamente all’interno della macchina.

    Bicchieri nuovi? Lavaggio speciale!

    I bicchieri nuovi vengono normalmente consegnati con un film protettivo a salvaguardia delle decorazioni e del materiale stesso del bicchiere.

    Prima di essere normalmente utilizzati necessitano quindi un lavaggio “speciale” che elimina questa patina grassa e che permetterà successivamente al bicchiere di asciugarsi in modo perfetto senza antiestetiche striature e patine.

Vorrei essere contattato per scoprire quale è il sistema di lavaggio perfetto per la mia attività

* = Campi obbligatori

LAVAGGIO, l'evoluzione della ristorazione professionale
LAVAGGIO, l'evoluzione della ristorazione professionale